Un rinforzo per la difesa

Rami dalle radici


ECCO LA STORIA DEL NUOVO DIFENSORE DEL MILAN, IL CUI TESSERAMENTO AVVERRÀ A GENNAIO ALLA RIAPERTURA DELLE LISTE. LA SCUOLA CALCIO A FRÈJUS, L’ESORDIO TRA I PROFESSIONISTI CON IL LILLA, LA NAZIONALE FRANCESE, IL PASSAGGIO AL VALENCIA. UN CENTRALE DI TEMPERAMENTO E FORTE FISICAMENTE


Difensore per talento, professionista quasi per caso: la strada che ha portato Adil Rami in sette anni dai dilettanti del Frèjus alla maglia rossonera è stata lunga ma molto lineare e per nulla casuale. Origini marocchine, il neo difensore del Milan nasce a Bastia nel 1985, ma ancora piccolo si trasferisce con la famiglia a Frèjus, in Costa Azzurra. Il suo approccio con il calcio è quello di tanti altri bambini: prima l’ingresso a 9 anni nella scuola calcio cittadina, quindi la trafila fino alla prima squadra. E il CFA, la mitica categoria di formazione di tanti giovani aspiranti professionisti del calcio francese: la quarta serie della piramide calcistica transalpina, dove si mischiano squadre gloriose cadute in disgrazia, realtà dilettantistiche a tutti gli effetti e le squadre B dei club di Ligue 1, che grazie a un regolamento illuminato permettono ai loro prospetti di misurarsi con l’adrenalina e le asperità del calcio dei “grandi”.

 

Figurina della settimana

Box Figurina

 
 
 

In regalo in questo numero

Banner - In regalo in questo numero

nessuna news in questa lista.