Ultimo Numero - news singola

Milan Club

Trent'anni di Lombardia Rossonera


Nato davanti alla macchinetta del caffè un anno dopo l’arrivo di Silvio Berlusconi alla presidenza, il sodalizio lombardo ha appena festeggiato i primi trent’anni della sua vita presso l’«Osteria Alla Grande», alla presenza dei soci fondatori e di tanti amici che l’hanno accompagnato nella crescita, come Giovanni Lodetti e Fabio Treves, il Puma di Lambrate

Nella primavera del 1986 il Milan passa dalle mani del presidente Farina a quelle di un giovane imprenditore milanese, Silvio Berlusconi. Da una situazione societaria “difficile” a un futuro “speranzoso”. Nell’estate del medesimo anno, il nuovo presidente, i quadri societari, l’allenatore e la squadra, al suono della “Cavalcata delle valchirie”, piombano dal cielo a bordo di tre elicotteri, atterrando sul prato dell’Arena di Milano che simboleggia il glorioso passato rossonero. Non a caso, crediamo sia stata scelta come colonna sonora una tra le opere più celebri di Richard Wagner per il suo riferimento alla cultura popolare, tipica di noi “casciavitt”, e all’arte della guerra che da lì a poco, nel senso strettamente sportivo, avremmo dovuto intraprendere dentro e fuori dal campo tra dubbi, ironie e grandi ambizioni. Ma noi saremmo stati “più forti dell'invidia, più forti della sfortuna e più forti delle ingiustizie”, disse il nuovo presidente, e saremmo diventati la squadra più forte del mondo.

 

Figurina della settimana

Box Figurina

 
 
 

In regalo in questo numero

Banner - In regalo in questo numero

nessuna news in questa lista.