Ultimo Numero - news singola

L’ultima sfida del Re Leone

Weah presidente della Liberia


L’ASCESA DI GEORGE WEAH ALLA PRESIDENZA DELLA LIBERIA APRE UN NUOVO CAPITOLO DELLA VITA DELL’EX CAMPIONE ROSSONERO, MOLTO AMATO DA COMPAGNI E TIFOSI E RICORDATO PER ALCUNI GOL PASSATI ALLA STORIA COME QUELLO ALLA JUVENTUS NELLA STAGIONE DEL CENTENARIO E QUELLO AL VERONA PARTENDO DALLA PROPRIA AREA DI RIGORE. IL COMPITO CHE LO ATTENDE NEI PROSSIMI ANNI È UNA PARTITA DIVERSA, LUNGA E DIFFICILE

“In abito scuro elegante ma senza grisaglia, si era presentato sul campo centrale di Milanello: faceva freddo, erano i primi giorni di gennaio del 2000. I primi a corrergli incontro e ad abbracciarlo, in tuta più nera che rossa e con la scritta AC Milan rosso fuoco sul petto, furono Boban e Maldini. Poi tutti a fargli festa, abbracci, pacche, sorrisi, anche qualche pallonata. Tutto per salutare George. Perché Weah, dopo quattro anni e mezzo di Milan, lasciava Milanello dopo due Scudetti e molto altro. Con lo stesso spirito, idealmente, tutti i suoi ex compagni e tutti i tifosi rossoneri lo hanno riabbracciato ieri. Al Milan hanno sempre saputo quanto ci tenesse al suo Paese. Congratulazioni Presidente!”.

 

Figurina della settimana

Box Figurina

 
 
 

In regalo in questo numero

Banner - In regalo in questo numero

nessuna news in questa lista.